Ci avviciniamo sempre più al Natale…

Carissimi amici, sono di nuovo a BeitJala e vi confesso che sono proprio felice! In questi giorni di Avvento, sono stato un pò latitante nello scrivere ma sono venuti a trovarmi Enzo ed il figlio Giovanni e così siamo stati un pò in giro a visitare le nostre parrocchie ed alcuni luoghi santi e non poteva mancare una sosta alla grotta/casa dei Bambini Gesù. Guardate come è bello natalizio Ramez…
La visita è stata come al solito molto movimentata…anche grazie a Sarita che non stava benissimo ed ha rimesso in mezzo alla stanza….ed è stato difficilissimo difendere la posizione dagli assalti dei vari Flipper, Ala’a, e il mitico Rames con la sua macchinina…ho dovuto usare mani e piedi per tenere alla larga i piccoli scatenati che si stavano lanciando sul “regalino” di Sarita….sembravo un polipo  mentre con una mano tenevo lontano Ala’a e con un piede spostavo via Flipper e con l’altro rilanciavo all’indietro l’assalto di Ramez…poi fortunatamente sono arrivati rinforzi che hanno pulito il tutto e nella piccola stanzetta è ritornata la normalità di circolazione! In questi giorni le suore hanno scritto la lettera di ringraziamento per i benefattori della casa…ce ne sono tanti di cui non abbiamo registrato l’indirizzo e quindi penso di pubblicare gli auguri nel blog…grazie di cuore per tutto quello che avete fatto e che farete!!! Nei prossimi giorni sarò più tranquillo e più libero e quindi spero di potervi raccontare con calma come viviamo questi ultimi giorni nell’attesa della visita di Dio ( nella speranza che non fermino pure Lui al Check Point!).  Per ora un grandissimo abbraccio a tutti !

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Ci avviciniamo sempre più al Natale…

  1. Giovanni e Aidi ha detto:

    Finalmente!!! Ti aspettavamo tutti impazientemente anche se sapevamo che non te ne stavi con le mani in mano. Di pure alle Suore che non perdano tempo nei ringraziamenti hanno talmente tanto da fare che è bene che pensino ai loro “figli”; noi da qua “benefacciamo” sempre troppo poco per i nostri piccoli fratellini ed il ritorno di amore che ne abbiamo ricevuto e riceveremo al prossimo incontro è la più grande ricompensa possibile. Abbracciali tutti per noi…. e speriamo che Gesù Cristo arrivi presto anche se, purtroppo, nel mondo che abbiamo costruito non si troverà a suo agio e… speriamo che ci rimetta le mani al più presto. Con tutto l’affetto che sai…

  2. giuliana ha detto:

    Oggi mi chiedevo , mentre finivo di sistemare il mio piccolo presepe in casa:” chissa se Abuna Mario sarà tornato a Betlemme?”
    Non ti nascondo che mi piacerebbe moltissimo essere laggiù per il Santo Natale, stare vicino ai tuoi/nostri bambini di Gesù. Mai dire mai, se Lui lo vorrà ….
    Spero che le presentazioni del libro abbiano avuto successo sia per l’autore che per la destinazione del ricavato.
    Se il ghiaccio e la neve darà tregua ti penserò alla messa di mezzanotte a Montecasale.
    Di sicuro tornerò con il cuore e la mente laggiù dove ha avuto inizio la Storia della nostra Salvezza.
    Un abbraccione di ritorno e Buon Natale!

  3. luigi ha detto:

    Mio fratello mi aveva regalato una cornice in cui si possono mettere foto digitali in sequenza: scorrono una dopo l’altra, a piacere. Non l’avevo mai utilizzata.
    Da ieri sta in mezzo al presepio e lì scorrono le immagini di Abuna e del suo/nostro “gruppo anomalo”venuto ad aprile in Palestina: Beit Jala, il muro del check point con i murales, il rosario dellle “suorine” il venerdi, i tornelli del varco, la manifestazione di Sheik Jarrah (con Avraham Burg, la ex vice presidente del Parlamento europeo Luisa Morgantini e molte altre persone sconosciute ma altrettanto importanti che manifestavano contro l’esproprio delle case dei palestinesi), e infine ancora Abuna e i “bambini gesù” che abbracciano e fanno festa ad Abuna e ai suoi compagni di viaggio…
    Un piccolo segno, forse un significato non piccolo…

    Un abbraccio pieno di neve

  4. annalisa longo ha detto:

    un grandissimo abbraccio per tutti da tutti noi perugini ! annalisa

  5. giuseppe ha detto:

    Vedo con molto piacere uno dei piccoli Bambini Gesù di Betlemme. Voglio solo ringraziare Dio per averci donato queste Sorelle che ogni giorno instacabilmente si occupano di loro. Anch’io ricordo Flipper per l’energia che ha, e quanti ricordi suscita ancora in tutti noi. Vorrei avere una bacchetta magica per poter dare gioia e serenità a tutti i bambini palestinesi. Ma non ce l’ho, ed allora sono convinto che tutti insieme possiamo e dobbiamo fare qualsiasi sforzo per aiutare i nostri fratelli.Grazie Abuna Mario per averci fatto incontrare nel nostro cammino questi bambini e grazie per tutto quello che fai per loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...