Il muro di Cremisan…

muro betjala

Guardando questa cartina la prima cosa che viene da pensare e’ : Quale mente folle puo’ aver disegnato il tracciato di questo vergognoso muro di divisione? Si puo’ intuire, anche se dal vivo si capisce meglio, che il muro non ha nessun motivo di sicurezza in questa zona ma serve solo a rubare la terra delle nostre famiglie e a strozzare e rendere impossibile la vita della nostra comunita’. Il muro dividera’. Il muro separera’. Il muro frammentera’. Il muro devastera’ uno degli ambienti naturali piu’ belli di tutta la Terrasanta. Il muro rubera’ la terra di oltre 50 famiglie cristiane. Il muro portera’ via una intera valle che e’ sempre stata BetJala…lo testimonia il fatto che il Convento dei Salesiani di Cremisan e’ dal 1885 che domina la valle e le sue pinete e le sue vigne hanno sempre dato ombra e un buon vino alla nostra gente! Anche gli ulivi hanno dato i loro frutti e il loro olio a tante famiglie che rischiano di perdere l’unica fonte di reddito sicuro e certo.  Il futuro dipende dalla decisione della Corte Israeliana che si riunira’ la prossima settimana. Senza fermarsi troppo sulla legittimita’ della Corte Israeliana di decidere su una terra che non gli appartiene, non abbiamo troppe speranze in uno strumento che e’ sicuramente di parte. Ma allora cosa possiamo fare ?  Io vi ho raccontato in questo ultimo anno cosa abbiamo fatto : dall’ottobre 2011 abbiamo iniziato a celebrare l’Eucaristia sotto gli ulivi che rischiano di essere tagliati. Abbiamo pensato ad un altro luogo pieno di Ulivi e di significato : il Getsemani!  In quel giardino gli ulivi hanno assistito Gesu’ nella sua passione e nella sua sofferenza.  Oggi siamo noi, insieme a Gesu’, a soffrire e a vivere la passione dei nostri ulivi e delle nostre terre.

Cosi’ ci ritroveremo ancora una ultima volta domani venerdi’ 8 febbraio allle 15,30 sotto gli ulivi di Cremisan per gridare verso il cielo che e’ arrivato il momento di dare giustizia a questa terra e che solo la giustizia portera’ pace e sicurezza. Ed allora salvare gli ulivi di Cremisan, puo’ essere il primo passo verso una strada nuova di riconciliazione e di comunione!

Unitevi a noi nella preghiera e che Dio illumini i giudici israeliani!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il muro di Cremisan…

  1. Antonio Boscato ha detto:

    abuna mario oggi- come tanti altri giorni – ti sono vicino con il pensiero e le preghiere. faccio girare subito la tua gradita e-mail speriamo e preghiamo Dio che la mano truce dell’uomo si fermi in tempo un caro saluto antonio

  2. GRUPPO KAIROS CENATE SOTTO DON ENRICO ha detto:

    Siamo uniti a voi nella preghiera
    Cenate Sotto bergamo 8 febbraio 2013

  3. Filippo ha detto:

    prego per voi e per la Palestina con grande nostalgia. Spero un giorno di conoscerti, Il Signore benedica la tua missione e i tuoi progetti di bene,
    Filippo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...