C’e’ ancora speranza per gli ulivi di Cremisan ???

S.messa a Cremisan

Domenica scorsa appena ricevuta la notizia che la Commissione Israeliana di Tel Aviv aveva dato il via libera alla costruzione del muro a Cremisan, senza prendere in considerazione la difesa dei nostri avvocati, uno dei  nostri parrocchiani che in questi ultimi 18 mesi aveva partecipato alla Eucaristia sotto gli Ulivi di Cremisan mi ha detto : “ Il Signore non ha ascoltato la nostra preghiera!”

E’ stato come ricevere una coltellata al cuore e sinceramente non ho saputo rispondergli perche’ per qualche secondo ho pensato che avesse ragione.  Poi mi sono ripreso dalla botta ed ho iniziato a cercare qualche parola di speranza, piu’ per me che per lui.

Non e’ stato facile trovarle…forse non ci sono davvero…ma poi mi sono detto che non possiamo permettergli di rubarci anche la speranza che non abbiamo! Ed allora mi sono ritornate in mente le Parole di Paolo su Abramo :  “Saldo nella speranza contro ogni speranza…egli non vacillo’ nella fede.” E cosi’ ti aggrappi di nuovo soltanto a Dio, senza piu’ confidare nell’uomo e nella sua giustizia e se qualche volta ti sembra che il Signore si sia addormentato sulla barca continui ad aver fede, anche se ogni tanto ti viene la voglia di avvicinarti e di ripetergli con il salmista : “Svegliati, Signore perche’ dormi? Non ti interessa che moriamo ?”  Ed allora la tua anima ritorna in pace ed il cuore si rasserena…

Ma poi, con i suoi tempi, il Signore ti sorprende e ti manda qualche carezza : proprio ieri abbiamo saputo che la lettera scritta dai cristiani della parrocchia di BetJala e’ stata letta da Papa Francesco…e che un altra lettera e’ arrivata dai Salesiani per dire che loro vogliono restare con BetJala.

Ed allora nascono nuove speranza…nasce la speranza che il Papa possa intercedere per noi presso Dio e presso il Governo di Israele per evitare questa ulteriore ingiustizia ai danni dei cristiani e che i Salesiani possano andare alla Corte Suprema con la gente di BetJala per riaffermare il proprio no alla costruzione del muro sulla terra del convento e dei contadini.

Coraggio e avanti…sono le parole che la voce di Papa Francesco ha scolpito nel mio cuore quando ci siamo salutati l’ultima volta.
Coraggio e avanti…sono le parole che mi ripete Gesu’ quando la stanchezza prende il sopravvento e la tristezza vuole rubarmi la gioia della sua presenza in mezzo a noi.
Coraggio e avanti…sono le parole che mi ripeto quando le tenebre cercano di impedire alla luce di sorgere ed il male continua a seminare divisione e paura.

Oggi e’ il sabato santo per tanti cristiani di Terrasanta…domani sara’ la Pasqua di Risurrezione. E’ questa la nostra grande speranza : questo lungo sabato santo avra’ prima o poi una fine ed arrivera’ la domenica di Risurrezione e di liberazione dalla schiavitu’ per tutto il popolo di Dio!!!

Buona Pasqua a tutti !

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a C’e’ ancora speranza per gli ulivi di Cremisan ???

  1. luisella basso ricci ha detto:

    Quanta SOFFERENZA, MA ANCHE QUANTA SPERANZA IN QUESTO SCRITTO!!!!
    SIAMO TUTTI LI’, CON VOI!!!!
    UN FORTISSIMO ABBRACCIO GENTE DI PALESTINA!!!!!.

  2. elzeario capecchi ha detto:

    Anche da me queste parole: coraggio e avanti! Con un abbraccio solidale da elzeario

  3. annalisa longo ha detto:

    Si, Abuna Mario, CORAGGIO E AVANTI, come mi diceva sempre la mia zia Elena fin da quando ero piccola.Un augurio grande per te, per noi e per tutti i carissimi fratelli che vivono nella Palestina. Unì fraterno abbraccio da Annalisa

  4. Antonio Boscato ha detto:

    carissimo abuna mario, solo ora ho ricevuta la tua e-mail della vigilia di pasqua. l’ho girata a tanti miei amici chiedendo loro un pensiero, una preghiera per te e per tutte le persone che laggiù, vicino a te, trovino la forza a continuare a sperare . a te : coraggio e avanti. antonio

  5. Antonio Boscato ha detto:

    carissimo abuna mario, appena ricevuta oggi la tua e-mail ho provveduto a girarla ai miei amici che informo sempre con le notizie che mi provengono da quella terra martoriata. ho chiesto loro un pensiero, una preghiera per te, per i tuoi bambini, per i tuoi cristiani che stanno tremendamente soffrendo e per tutto il popolo palestinese. per te, la nostra solidarietà, la nostra vicinanza la nostra preghiera. coraggio e avanti con fiducia e speranza. un forte abbraccio da carla ed antonio

  6. Pingback: C’e’ ancora speranza per gli ulivi di Cremisan ??? | un INVITO... poi un VIAGGIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...