Una “tranquilla” mattina all’aeroporto…

image

Ci sono dei giorni che hai meno voglia di essere “controllato”. Oggi era uno di quelli. Era scaduto anche il tesserino in cui si dice che sono sacerdote e che appartengo al Patriarcato Latino di Gerusalemme e così ho chiesto al Patriarcato stesso di farmi una lettera e domandare un po’ di rispetto…non tanto ma quello giusto! Di solito funziona ed al posto del solito controllo accurato ne fanno uno normale. Indi per cui tutto contento mi presento al primo controllo in aeroporto e mi accorgo che il supervisore non aveva il mio nome! Rimango stupito perché dal ministero israeliano mi aveva chiamato un amico assicurandomi che tutto era ok. Ma così sembrava non essere. Comunico con l’amico del ministero e mi rassicura…riprovo a domandare : “Ma siete sicuri che non avete il mio nome?” Niente da fare…e così mi preparo al controllo “speciale” con una preoccupazione in più perché sapevo di essere in compagnia di un paio di personaggi “pericolosi” : due Gesù Bambini! Conoscendo la procedura ho avuto compassione per i due bambinelli ma questa volta solo uno ha ricevuto un trattamento da V.I.P. L’altro non è stato nemmeno considerato…Aveva ragione il Vangelo : “uno sarà preso…l’altro lasciato”. Al prescelto non è mancato niente : lo hanno preso per il collo, poi lo hanno preso per i piedi, lo hanno rovesciato a testa in giù e poi lo hanno messo a piedi in su…ma non hanno trovato in lui nessuna colpa e così è stato liberato dopo un po’ di tempo!!! Il piccolo bambino li ha guardati con un sorriso e poi mi ha guardato e mi ha fatto occhiolino dicendomi : “Sono dei poveretti, prigionieri dei loro incubi e incatenati alle loro paure…preghiamo per loro perché possano ritrovare la loro umanità!”
Il bambino è piccolo ma mi sembra che ci capisca già. Voglio credere alle sue parole perché di solito non si sbaglia quasi mai. E così quando è arrivato il mio turno ero più tranquillo e sereno e l’animo era più sollevato per le sue parole. Mi aveva convinto: “Non abbiamo nessun altra possibilità per aiutarli che pregare per loro ed invocare la pietà di Dio per quello che stanno facendo!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...