Lo sai cosa è ITAMAR ?

Che domanda difficile…la ripeto : Cosa è ITAMAR prima di tutto? Ve lo dico io : è un insediamento illegale costruito su terra rubata ai Palestinesi. E poi un altra domanda altrettanto difficile : Chi di voi sa dove è la colonia di ITAMAR ? Vi consiglio di andare a cercare sulle mappe dell’OCHA. (www.ochaopt.org ) Vedrete che è sotto Nablus, a destra di Huwwara ( dove c’era un terribile check point fino a un anno fà….chi lo ha fatto se lo ricorderà molto bene!!!). E’ vicina ad un altra colonia: Elon Moreh. Le due colonie sono unite da una by-pass road (che è una strada solo per coloni e che viene usata per delimitare e separare). Questa geografia impedisce ed impedirà alla zona di Nablus di crescere e soprattutto permette di chiudere Nablus anche sul lato orientale (sugli altri lati è chiusa da altre colonie ed altre by pass road…come tutte le altre città palestinesi che non sono chiuse in prigione dal muro).

E’ importante usare una cartina per capire quello che è successo stanotte. Condanniamo l’uccisione della famiglia ma nello stesso tempo non possiamo non condannare le case bruciate, gli ulivi tagliati, i negozi distrutti e i feriti degli attacchi iniziati il 28 febbraio e proseguiti fino a questi giorni sempre nella zona di Nablus, ad opera dei coloni…Non possiamo non condannare anche l’Occupazione che prosegue senza sosta da anni e anni e la costruzione di nuovi insediamenti…per la cronaca in questi giorni nella terra della nostra parrocchia di BetJala stanno avanzando i lavori delle case e del muro che ci ruberà metà terra della parrocchia stessa…ma di questo nessun TG o nessun giornale ne parlerà…anzi come hanno già fatto ANSA e RAI se ne parleranno, lo faranno solo raccontando falsità su falsità.
Non credo che nessuno sentirà mai queste notizie che forse sarebbero utili da dare per capire le altre notizie di cui tutti sentite parlare oggi ma forse non vengono date apposta…che ne dite???  E allora non scandalizzatevi e non stracciatevi le vesti e non gridate contro questi poveri disperati a cui stanno rubando tutto, come ha fatto un certo Liebermann (ministro degli esteri di Israele) sul Corriere di oggi perchè quello che è successo stanotte è il frutto della sua politica assurda che porterà ancora tanta distruzione, tanta violenza e tanto sangue su questa terra. Se questa politica degli insediamenti, del furto sistematico di terra, acqua, tempo, libertà, dignità e umanità non avrà fine, mai ci sarà PACE. Lui, proprio lui…questo signor Liebermann, con che coraggio dice quello che dice, quando il primo nemico della Pace è proprio lui e la sua politica razzista e discriminatoria???  Lui che parla di “soluzione finale”, “sterminio”, “deportazione” al Parlamento israeliano…quando questi termini dovrebbero essere cancellati da ogni vocabolario…ma come fa a non vergognarsi??? E come possiamo noi non indignarci???

La situazione peggiora giorno dopo giorno, è sempre più pesante, però paradossalmente è troppo “tranquilla” e quindi c’è bisogno che succeda qualcosa per “andare avanti e giustificare”…non credo che saranno questi poveretti di Itamar che faranno scatenare una nuova offensiva ma sicuramente questo episodio potrebbe ri-accendere il fuoco e ci saranno altri episodi che permetteranno di creare la giustificazione per poter rispondere “adeguatamente”.

Come mi faceva notare un caro confratello che è nato in quelle zone vicino a Nablus, la colonia di Itamar è sicuramente ben fortificata e ben protetta essendo costruita in mezzo ai Territori Occupati, in un posto molto rischioso per chi decide di andarci a vivere, dato che sei proprio dentro la casa dei palestinesi…ed allora nasce spontanea qualche domanda : come è potuto passare/entrare colui che ha trucidato questa povera famiglia ? Come ha potuto coincidere il malfunzionamento del sistema di allarme proprio con il momento in cui è passato l’assassino ? Forse potrebbe aver ragione il mio confratello : ci sono diverse cosette che non ritornano….e da queste parti a pensare il peggio spesso ci si indovina…come è già successo altre volte!!!

In questi ultimi tempi si stanno sviluppando diverse proteste non-violente nei Territori Palestinesi Occupati e soprattutto vicino ad alcune colonie molto violente e questo sta mettendo in crisi l’esercito israeliano…vi consiglio di leggere questo articolo di Roi Maor (ebreo che vive a Tel Aviv) su quello che pensa l’Esercito Israeliano della non-violenza e i commenti sotto (soprattutto quello di Yossi Gorvitz…). Potreste trovare un aiuto per capire meglio la situazione di questa “povera e martoriata” TerraSanta. Informatevi meglio e non ascoltate solo i TG o leggete solo i giornali… e poi pregate per tutti : israeliani e palestinesi, ebrei, cristiani e musulmani…ne abbiamo bisogno !!!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Lo sai cosa è ITAMAR ?

  1. anna marchi ha detto:

    Ciao Abuna, sai bene che conosciamo il posto e ricordo bene dove è situata la colonia di cui tanto si parla in questo giorno. Ci sono troppe cose, secondo me o meglio secondo il mio pensare italiano, che non tornano. Ad esempio come avrebbe fatto il presunto assassino “palestinese” ad entrare nella colonia? Chi conosce come sono costruite sa bene come siano impenetrabili….. Non sarà l’ennesimo tentativo di gettare cenere sul fuoco? Sono comunque contenta per i bambini e le suore. La Provvidenza c’è e l’amore di tante persone si fa sentire. Salutami tutti e con affetto vi voglio bene

  2. Valentina ha detto:

    Grazie amico mio, come al solito ci aggiorni e confermi ciò cge ho pensato oggi immediatamente dopo aver sentito il TG!!!!….io ho visto e non dimentico la Realtà!!!!!!!!
    Sono con voi sempre e voi siete nelle mie preghiere!
    un abbraccio!!

  3. Ugo ha detto:

    Caro Abuna,
    7 anni fa sono stato per una settimana vicino a Itamar nell villaggio di Yanun come sostituto temporaneo della presenza internazionale dell’E.A.P.P.I.
    Il villaggio di Yanun nella valle sotto Itamar è stato oggetto negli ultimi 15 anni di continui attacchi e scorrerie da parte dei coloni di Itamar, moltissimi abitati se ne sono andati fino a che è stata aperta una presenta di volontari internazionali per monitorare la situazione. Anche grazie a questo le violenze sono diminuite.
    Devo informarti che la colonia di Itamar non mi risulta particolarmente “fortificata” perchè i suoi fondatori, coloni nazional religiosi, pensano che le barriere siano indice di “debolezza” e posizione difensiva. Loro invece esprimono una volontà “di attacco” che si manifesta in vere violenze a danno dei villaggi palestinesi vicini ed in forte spinta di espansione territoriale della colonia stessa.
    Penso comunque debba sempre essere CHIARA E SENZA GIUSTIFICAZIONI la condanna di simili violenze. Altro è invece chiedersi quali sono le CAUSE che generano un tale odio.
    Un abbraccio in Cristo
    Ugo

    • Abuna Mario ha detto:

      Ciao. Abbiamo tutti condannato chiaramente questa violenza. Rimangono diversi dubbi sulle modalità…conoscendo la nostra terra credo che tu sappia che non era mai successo un massacro del genere e con quelle caratteristiche…indi per cui io aspetterei un attimo per vedere che viene fuori…Nessuno giustifica da una parte e credo che sia importante non giustificare nemmeno dall’altra.
      Dal 2004, quando tu eri quà, la situazione è abbastanza peggiorata. In questi ultimi mesi c’è stata una recrudescenza: lo confermano gli attacchi violenti da parte dei coloni in questi ultimi giorni (che nessuno ha condannato…mi sembra ???). In Cristo.

  4. Filippo ha detto:

    Mentre dicevano “terroristi palestinesi assaltano casa di coloni e sterminano una famiglia, il governo israeliano dice l’anp non è partner di pace” pensavo accidenti come sono riusciti ad entrare in una colonia, dove ci sono 10 militari per difendere ogni colono, uccidere 5 persone e uscire senza lasciare tracce? cosa cavolo c’entra l’anp in tutto questo, che non ha potere da nessuna parte e tantomeno dentro una colonia? fa molto comodo una notizia del genere al governo e all’opinione pubblica israeliana e occidentale, è la conferma che quegli arabi cattivi sono proprio tutti molto cattivi, è la scusa che servirà per reprimere le manifestazioni che ci sono e che si stanno preparando, è la scusa giusta per usare una forza che in confronto gheddafi &co. sono scolarette indisciplinate…. accidenti.

  5. allarmato ha detto:

    Brutto esempio di presunto: “avito diritto”;
    come ad es.: l’andare in Cirenaica,per riprendersi
    quello che avevano posseduto i nostri antenati !

  6. lordbad ha detto:

    da notizie del genere mi rendo conto di quanto sia lontana la realtà dei fatti da ciò che ci fanno credere grazie

    Ad ogni modo un bel blog spero avrai modo di ricambiare la visita sul nostro

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...